Pierre Bercot
1903- 1991

Presidente della Società Citroën dal 1958 al 1970.
Succede a Puiseux nel 1958, dopo essersi occupato in Citroën di prezzi di costo e salari.
La sua nomina al vertice della Casa avviene in un momento in cui i veicoli DS/ID, superati i problemi di gioventù, si avviano a diventare il fenomeno che tutti conosciamo.
Particolarmente attento al mercato, frena gli impulsi innovativi che continuano ad arrivare dal Bureau d'Etudes e che avrebbero potuto rendere le DS ulteriormente innovative ma più care e, alla lunga, meno affidabili; la strategia di marca appare invece tesa a raggiungere sempre più l'affidabilità: scorrendo i manuali d'officina ci si rende conto che le serie DS/ID, oltre ad evidenti interventi di modifica sulla carrozzeria o di potenziamento dei motori, sono state oggetto anno per anno ad una quantità impressionante di modifiche tecniche che, se a noi rendono arduo reperire i corretti ricambi, sono indice di un continuo lavoro dei tecnici che mai hanno considerato terminato il loro lavoro.
Sotto la sua presidenza viene assorbita (e affossata) la Panhard, gloriosa casa automobilistica francese; dal novembre '70, avendo rassegnato l'incarico, è nominato Presidente onorario.

Bercot


Grazie a Piero Perosino - Copyright LesDS.it riproduzione vietata