Raduno Mondiale ICCCR a Roma 15-17 Agosto 2008

Ebbene si, alla fine a Roma ci siamo arrivati tutti. O almeno fino al circuito di Vallelunga.
Il mio viaggio comincia alle 5 di mattina di giovedì 14 agosto, la DS dopo la consueta preparazione "pre-evento" fila via alla grande. Siamo solo io e lei per i quasi 600 chilometri che distano da Trento. Il primo viaggio così lungo "da soli". Dopo Firenze comincia a fare caldo, il sole è già alto, ma la meta vicina. Per strada si incontrano Citroen di vario tipo tutte inevitabilmente dirette nella stessa direzione. Gli ultimi 100km li faccio con un olandese su Xm che mi prende come guida.
Arrivato. Fa caldo e mi rendo subito conto che la scelta di non alloggiare nel camping del circuito è azzeccata, l'esperienza di quattro anni fa in Svizzera ha creato in me una certa diffidenza per i bagni chimici. Il camping sul lago di Bracciano è decisamente meglio e più ventilato.
Apro una parentesi su questo lago tondo di origine vulcanica per segnalare che è decisamente bello e poco sviluppato. Abituato al Garda dove ogni metro è stato sfruttato sembra quasi innaturale vedere così poco sviluppo sulle rive. Una meta da tenere presente per le proprie ferie: ben ventilato, tranquillo e a circa 20 minuti di treno dalla capitale da Anguillara. Nei dintorni una serie di siti archeologici di gran pregio.
Ma veniamo all' Evento.
Venerdì mattina ci si fionda al circuito sede del meeting: entrata trionfale con la familiale di Piero, detta "la lunga", in testa. Siamo tra i primi e la fila di DS comincia subito ad allungarsi. Ogni modello ha la sua zona di circuito riservata (le DS sono il pole eh eh), la dotazione comprende un cartone da mettere sotto il motore, la classica placca e l'adesivo per il parabrezza. Si capisce fin da subito che c'è una interessante novità: si può girare liberamente per il circuito con la propria auto. Bella idea. Cosa da fare con la testa sulle spalle e senza esagerare, ma molto piacevole. Tirare una staccata con la propria DS (si fa per dire) su un circuito vero non mi era mai capitato e chissà se ricapiterà mai. A Le Mans per esempio si accede alla pista solo per il giro d'onore che mediamente dura 2 orette !
Un discreto mercatino (non siamo in Francia o in Olanda naturalmete), un buon cibo (da dimenticare la bistecca siliconica, mi sia consentito) e sopratutto tanto bel sole ! Per chi venne 4 anni fa ad Interlaken in Svizzera questo non è poco.
Sabato è la giornata più importante, la più ricca di presenze a 4 ruote con il doppio chevron. Tante DS, 2Cv e Traction, meno le SM, GS e CX comunque una vera festa fatta di tour per il circuito, incontri con gli amici, acquisti al mercatino e citroen dappertutto ! Super.
Il week end vola via veloce, lunedì mattina ore 7 si riparte per essere di nuovo a casa 7 ore e 1340Km dopo.
Brevi doverose considerazioni.
In primis voglio congratularmi con l'organizzazione (il 2cv club Italia -di cui faccio parte- l'Ideesse club e tutti gli altri club organizzatori) e Citroen Italia che ha finanziato in parte l'evento. Bravi ! non era facile far filare tutto liscio. La polemica sulla scarsa affluenza di auto rispetto al previsto mi sembra veramente ingiusta. Più di 2500 registrazioni (quindi auto) sono di tutto rispetto, inoltre l'ottima idea di permettere di accedere al circuito (a piedi) per la modica cifra di 5 euro (rispetto agli 80 della registrazione ufficiale) ha fatto si che molte Citroen restassero nei parcheggi esterni (si stima 1000-1500) penalizzando le presenze ufficiali, ma permettendo a tutti di partecipare. Proprio una bella idea. Personalmente trovo che il paragone con l'ICCCR 2004 sia nettamente a favore nostro e non solo per questioni meteorologiche. Mi fermo quì. A voi, se volete, i commenti.
Vedremo se gli Inglesi nel 2012 sapranno fare di meglio, noi coi nostri randelli non mancheremo !

PPP


LesDS.it - copyright -